Le controindicazioni della luce pulsata

Qualora stessi manifestando interesse alla luce pulsata ma hai paura delle controindicazioni, ti suggeriamo di fare attenzione a delle piccole accortezze, che ti saranno utili a rimuovere i peli dalla tua pelle.

Prima di scegliere il miglior epilatore, ti invitiamo a leggere esattamente, tutti i consigli utili al fine di completare il tuo trattamento in totale sicurezza, sia nel caso in cui tu voglia farlo a casa, sia se volessi rivolgerti ad una professionista.

Quali regole seguire per non cadere nelle controindicazioni della luce pulsata.

Chiariamo il primo concetto, la luce pulsata non ha particolari controindicazioni, ma è essenziale seguire alcune regole per evitare danni alla tua salute o peggio ancora, alla tua pelle.

Sei in gravidanza?

Il primo divieto della luce pulsata è nel caso in cui, ti trovassi in gravidanza. Il feto che porti in grembo non può permettersi di ricevere questa forte luce, nella zona da trattare. Ma quali sono le altre potenziali conseguenze?

Si sa, la gravidanza comporta differenti variazioni ormonali, quest’ultime potrebbero non garantire il corretto risultato della luce pulsata e la pelle ne subirebbe le logiche conseguenze. Per saperne di più abbiamo scritto questo articolo a riguardo.

Verifica il tuo stato di salute

Nonostante la luce pulsata non comporti per sua natura, delle controindicazioni, qualora tu avessi tumori della pelle, infezioni virali (per esempio Herpes), dermatite, eczemi, ferite o ulteriori lesioni cutanee, il trattamento è fortemente sconsigliato.

La soluzione decisamente più conveniente prima di eseguire la luce pulsata, è quella di consultare il medico di famiglia affinché valuti il tuo grado di salute e stabilire a sua volta, la risposta affermativa o negativa.

Farmaci e macchie sulla pelle

Tra le avvertenze della luce pulsata, si sconsiglia il trattamento qualora assumessi farmaci antidepressivi, antibiotici, antinfiammatori e/o pillole anticoncezionali. Nel caso in cui si effettuerebbe il trattamento, il rischio è quello di macchiare la pelle o provocare lesioni.

Se la tua superficie cutanea presenti tatuaggi, voglie, lentiggini o nei, in questo caso suggeriamo fortemente di coprire la parte interessata, affinché la luce pulsata non possa intaccare su di esse.

Leggi anche: come eliminare macchie del viso con la luce pulsata

La luce pulsata fa venire i tumori: come agire

La scelta di un buon epilatore a luce pulsata è sicuramente fondamentale, ne abbiamo parlato in questo articolo che ti consiglio di leggere per non affidarti al caso nel momento dell’acquisto.

Anche se le nuove tecnologie come il laser al diodo hanno una garanzia di salute maggiore rispetto ai predecessori, molto fa anche come utilizziamo il macchinario e se ci affidiamo a personale esperto e formato per questo tipo di trattamenti.

Scopriamo insieme se la luce pulsata causa tumori

Questo è un discorso che potrebbe intimorirti e se ti stai chiedendo se la luce pulsata fa male e causa i tumori avrai tutte le risposte che stai cercando. Ad oggi non esistono delle prove certe di un collegamento di questa grave malattia con l’utilizzo dell’apparecchio elettronico.

Nonostante ciò, questa tecnica purtroppo è vista come un fattore di rischio di malattie gravi, poiché quando la si usa non è dotata di un sistema adeguato filtrante e quindi i raggi lavorando in maniera diretta sulla pelle.

Per questo motivo è molto importante affidarsi a strutture e aziende altamente qualificate nel settore e soprattutto assicurarsi che le macchine utilizzate siano innovative e impeccabili.

Luce pulsata e tumori della pelle

Non esistono attualmente correlazioni dirette tra l’utilizzo della luce pulsata e i tumori della pelle, i numerosi studi condotti dai vari ricercatori non sono riusciti a dimostrare una correlazione statistica per l’aumento dei tumori dell’epidermide in correlazione all’uso della Luce Pulsata, ovviamente una non corretta formulazione con un trattamento realizzato in modo approssimativo potrebbe trasformare il trattamento e rendere la luce pulsata cancerogena.

Luce pulsata, controindicazioni o effetti collaterali?

Dopo aver mostrato le controindicazioni della luce pulsata, un altro fattore da tenere sotto osservazione sono i possibili effetti collaterali. Questo dipende dalla sensibilità della tua pelle, qualora fosse più delicata si potrebbe presentare un arrossamento.

L’effetto non comporta alcun danno alla pelle, la sua durata potrebbe essere di qualche settimana. Durante il trattamento, per evitare questi effetti imprevisti, ti consigliamo di indossare degli occhiali protettivi e successivamente, di proteggerti dai raggi solari per circa due settimane.

La luce pulsata si può fare sempre?

Dopo aver letto le controindicazioni del trattamento e capito se la luce pulsata fa male, è giusto sapere che per esempio sulla barba, il trattamento è molto doloroso per l’alta concentrazione follicolare, quindi è meglio evitare.

Un altro consiglio che ti diamo è di avere molta prudenza in zone ricoperte da tatuaggi. Per quanto possano essere coperti, il rischio di attirare la radiazione è molto alto. Si può anche arrivare a effetti negativi, come quelli delle ustioni.

Nel caso delle vene varicose, molto presente nelle donne, si rischiano peggioramenti molto gravi. Trattamento molto sconsigliato per chi soffre di diabete. Con questa patologia, la ricostruzione della cute risulterebbe molto difficile.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.