Guida completa agli epilatori: cos’è, come funziona e perché sceglierli

Se ti stessi chiedendo cos’è e come funziona un epilatore, allora sei arrivata nel posto giusto. Uno dei dubbi più grandi al giorno d’oggi per le donne è quello di scegliere il metodo più giusto per ricorrere alla depilazione. Meglio i procedimenti tradizionali oppure quelli più all’avanguardia?

In questa guida all’uso degli epilatori però, ti illustreremo la soluzione più semplice e veloce, ma soprattutto quella che al contrario di quanto possa succedere con il rasoio o la ceretta, non ti lascia alcun segno o peggio ancora graffi. Gli epilatori sono molto sicuri sia per la pelle sia per il loro utilizzo.

L’epilatore cosa fa? Capiamo il significato

Prima di scegliere il miglior epilatore sul mercato, ti consigliamo di comprendere attentamente il suo significato, di intuire cosa fa e se quindi può fare al caso tuo. Partiamo dalle base: sai la differenza tra epilare e depilare?

Entrambe sono tecniche la cui finalità è quella di togliere i peli dalle gambe, zone intime o qualsiasi altra parte del corpo. La differenza però, consiste in due azioni separata:

  1. Epilazione: rimuove interamente il pelo e la sua radice, ciò avviene per far sì che non ricresca, una tecnica molto in voga negli ultimi anni per consentire trattamenti trimestrali e non ogni 3 settimane.
  2. Depilazione: con questa pratica si provvederà alla rimozione dei peli che fuoriescono dal cosiddetto follicolo pilifero. Se si è vittime di una ricrescita di peli molto rapida, bisogna considerare come soluzione l’epilazione.

Epilatore e ceretta quindi, rientrano nel primo esempio. Nel secondo invece, ne fanno parte sia le creme depilatorie che i rasoi. A questo punto ti starai chiedendo, “cosa è meglio per me?”

Cosa è un epilatore? Perché andrebbe utilizzato?

L’epilatore ti consente di eliminare sia il pelo che la sua radice, facendo si che il pelo debba ricrearsi da capo senza dargli la possibilità di ricrescita dalla radice.
Il suo funzionamento è molto semplice, ci sono delle pinzette elettriche o motorizzate, che agiscono direttamente sulla parte interessata, affinché essi non ti lascino traccia di graffi o danni sulla pelle durante l’epilazione.

Gli epilatori andrebbero utilizzati qualora tu fossi stanca di ricorrere ai metodi tradizionali, senza alcun risultato, ma soprattutto scomodi poiché dovresti attendere che la cera riscaldi o peggio ancora, qualora avessi la pelle sensibile, il tuo corpo ne risentirebbe.

Come usare l’epilatore?

Una volta apprese le nozioni basilari, a questo punto ti starai domandando come funziona l’epilatore e soprattutto come andrebbe utilizzato. In realtà anche qui non c’è nient’altro da fare, se non accenderlo e passarlo nelle zone di tuo interesse, facendo attenzione a zone più delicate come ascelle e cosce.

L’epilatore grazie alla sua spirale a molla strapperà i peli eliminando perfino la radice.

Bene, adesso che ti sei convinta resta un altro passaggio, meglio il metodo a luce pulsata o laser?

Meglio un epilatore laser o a luce pulsata? Le differenze

Ci teniamo a precisare che come ribadito in precedenza, sia l’epilazione laser che quella a luce pulsata non sono tecniche di depilazione, ciò significa che entrambe toglieranno il bulbo che a sua volta si trova sotto la pelle, nonché superficie cutanea.

Epilazione laser: osserviamola nei dettagli

Il laser adottato per la rimozione dei peli e del bulbo lavora ad un fascio di luce (chiamato anche lunghezza d’onda) ben specifica. Questa tecnica ti consente di ottenere risultati mediamente definitivi.

Di conseguenza l’epilazione laser è quella pratiche che suggeriamo maggiormente a chi vuol rimuovere i peli da parti del corpo, quali ascelle, mezza gamba e inguine.

Naturalmente il risultato dipende appunto dalle zone trattate, per esempio su braccia, viso e cosce, si potrà eliminare solo l’80% dei filiformi che si formano sulla cute.

Ad incidere anche sul trattamento finale sono altri fattori, quali: zone appunto su cui rimuovere i peli e la tipologia di pelle e del pelo.

Epilazione a luce pulsata: cosa cambia?

Nonostante l’epilazione a luce pulsata sia meno dolorosa rispetto a quella a laser, i risultati non saranno affatto definitivi. Gli esperti suggeriscono altresì, di adottare questa soluzione solo qualora fosse un uomo a voler effettuare il trattamento.

Epilatore: laser o luce pulsata? Le opinioni finali

Al di là di quanto trattato fino ad ora, tra l’epilatore a laser e luce pulsata, ci sono diverse opinioni e considerazioni finali. Il laser ad esempio, richiede più sedute ma allo stesso tempo garantisce risultati definitivi.

Occorrerà fare un ciclo di 7 o 9 sedute suddivise in 18 o 20 mesi. Le tempistiche come saprai, si differenziano in base alla zona da trattare. Per l’inguine ci vuole meno tempo rispetto a quanto ne serva per epilare le cosce.

Un altro fattore di cui quasi nessuno parla è legato alle controindicazioni. Gli esperti del settore fanno sapere che tu debba prestare attenzione, qualora:

  • Soffrissi di patologie causate dalla luce (lupus, porfiria)
  • Avessi una follicolite o herpes: in questi casi attendi un po’ di giorni dopo che ti sia passato tutto

Dopo la prima seduta ricordati di attendere almeno 20 giorni, anziché esporti subito al sole. Queste sono le uniche avvertenze necessarie prima di trattare le zone con gli epilatori. Anche il laser stesso (purché sia di qualità), non comporta alcun rischio, neanche se ti trovassi in gravidanza.

Uno degli svantaggi dell’epilazione laser piuttosto che quella a luce pulsata sono i costi decisamente esosi. I pacchetti generalmente vengono definiti in base alla zona da epilare, si parte da un minimo di €1.000 fino a €1.700 circa.

Epilatori che non fanno male: esistono veramente?

Quante volta hai cercato epilatori che non fanno male, non essendo a conoscenza che in realtà (quello elettrico ad esempio) è indolore?

Partiamo dal concetto che ognuno di noi ha una soglia di dolore e sofferenza che può essere più o meno elevate. L’epilatore elettrico però, viene definito indolore perché:

  1. Evita la rottura dei capillari, senza che si irriti la pelle con le relative conseguenze.
  2. Ci sono diverse testine da adattare in base alla zona del corpo e alla lunghezza dei tuoi peli.

Un altro piccolo segreto per non provare dolore durante l’epilazione è quello di usare gli epilatori elettrici wet & dry. Quest’ultimi possono essere utilizzati anche durante la doccia, una soluzione ideale per rimuovere i peli con facilità, grazie alla pelle umida e idratata.

Prima epilazione? Al peggio non c’è mai fine

La prima seduta di epilazione potrebbe essere traumatica, specialmente quando il tuo corpo non è preparato a ciò che dovrà affrontare. Fortunatamente, ci sono delle “tecniche” e strategie per prepararti al meglio, senza provare dolore, o quasi.

  • Inizia dalle zone meno dolorose ed evita come primo impatto, quelle più rognose (interno coscia, caviglia, ginocchio, ascelle e inguine)
  • Previeni la prima seduta con un esfoliante per la pelle
  • Apri i pori della tua pelle con un bagno caldo
  • Applica il ghiaccio (sia prima che dopo) sulla zona interessata
  • Soffiare è sempre una buona ‘tecnica’ per allievare il dolore
  • Se è la prima volta che provi l’epilazione, ti consigliamo di fare una ceretta su una parte del corpo, affinché il bulbo pilifero si indebolisca

Questi sono essenzialmente i consigli più importanti, per affrontare la prima epilazione. Durante il trattamento molta gente si aiuta con attività piacevoli e stimolanti per il cervello, come per esempio la visione di un film, l’ascolto della musica o c’è chi riesce perfino a leggere libri.

Come prevenire l’irritazione cutanea da depilazione

Al di là che tu stia provvedendo alla prima epilazione o meno, ci sono delle prevenzioni che vanno raccomandate prima di iniziare il trattamento:

  • Pulisci bene la testina (ricorri all’uso del cotton fioc e/o amuchina) e la pelle;
  • Passa una crema lenitiva a base di aloe o applica del ghiaccio sulla zona appena trattata.

Dal momento in cui la pelle umana è sensibile e varia da soggetto in soggetto, non va sottovalutata la possibilità della formazione di una eventuale follicolite. Un sintomo che spesso può causare l’epilazione dovuta ad una forte irritazione. Come affrontarla?

Follicolite: come affrontare le irritazioni?

Sia la depilazione che l’epilazione possono causare entrambe, delle irritazioni post trattamento. Nei soggetti la cui pelle è più sensibile, si può manifestare la cosiddetta follicolite. Ma come si cura e che cos’è?

Innanzitutto vogliamo rassicurarti, che questa infezione acuta si manifesta solo qualora la tua pelle fosse molto sensibile, ma soprattutto non idratata e quindi soggetta ad arrossimenti post strappi, cerette o utilizzo di epilatori.

Rimedi a base naturale

Il primo consiglio è quello di ricorrere a soluzioni naturali: acqua termale, aloe vera, oli emollienti o in altri casi ricorri alle pomate che fungono in maniera lenitiva e rinfrescante.

Nel caso in cui post-epilazione ti fossi accorta che alcune zone sono più arrosate, allora è il caso di intervenire prontamente. Sciacqua quest’ultime con acqua tiepida e successivamente applica uno degli oli emollienti suggeriti precedentemente (ottimo quello di calendula) o in alternative, il timo e/o lavanda.

Come scegliere l’epilatore migliore e giusto per te

Dopo aver appreso il significato di epilatore, come funziona, i “rischi e controindicazioni”, finalmente è giunto il momento di scegliere il migliore sul mercato o meglio, quello più adatto alle tue esigenze.

A doppia azione

Gli epilatori a doppia azione come intuisci dal nome, ti consentono non solo di eliminare i peli e la loro radice, ma qualora tu avessi una certa urgenza, anche di poter rimuovere gli strati più folti in maniera semplice e veloce.

In questo modo è come se avessi a disposizione due trattamenti: quello depilatorio e di epilazione.

Wet & Dry

Li abbiamo accennati in precedenza, gli epilatori wet & dry consentono il loro utilizzo anche sotto la doccia, affinché la tua pelle si mantenga pulita, liscia e idratata. Un’ottima soluzione per ottimizzare i tempi ed evitare di perdere ulteriori tempo, anche dopo esserti lavata.

Rullo massaggiante

I rulli massaggianti oltre al piacere fisico, ti aiutano appunto, a stimolare il cervello e far sì che il dolore durante l’epilazione possa diminuire. Sul mercato ci sono diversi modelli (seppur a costi più alti) che ti consentono tutto ciò.

Occhio al design

Per design non intendiamo a quanto un epilatore possa esser bello o meno esteticamente. Piuttosto dovrai porre attenzione alle sue caratteristiche:

  • Ergonomico
  • Che sia rivestito e pensato per essere antiscivolo
  • Ottima presa (meglio se ha una parete ben sagomata)

Un’ultima caratteristica da non prendere sotto gamba è la durata degli epilatori senza fili (cordless). Ti consigliamo di sceglierne uno che garantisca almeno 30 minuti di autonomia

Testina e numero di pinzette

Siamo giunti alla conclusione sulle caratteristiche che un buon epilatore deve avere. A volte la luce naturale non è sufficiente a mostrare perfettamente la zona da trattare, per questo occorrerebbe acquistare un epilatore con luce integrata.

Infine gli altri due fattori che influenzano il risultato finale sono:

  • Testina flessibile: ti aiuterà a epilare perfettamente la linea della zona trattata, a provare meno dolore e soprattutto a rasare ogni pelo più velocemente.
  • Numero di testine: più alto è maggiore sarà la sua efficacia. Generalmente si parte da un minimo di 20 fino ad un massimo di 40. Inutile dire che all’aumento delle testine, anche il costo del epilatore lieviterà.

Epilatori: le ultime considerazioni

Se sei arrivata fin qui dopo aver imparato cosa fa un epilatore, come funziona, qual è il migliore, come prevenire e lenire la pelle post-trattamento, significa che hai nutrito interesse nel suo acquisto, in questo sito ti consigliamo alcuni dei modelli che abbiamo testato noi stesse prima di redarre questo articolo, tieni quindi in considerazione i nostri consigli.

In base alla guida che ti abbiamo offerto, qual è la tua opinione e considerazione finale? Se hai ancora dubbi su quale epilatore acquistare scrivilo sui commenti e saremo felici di aiutarti.