Epilazione Laser Alessandrite: vantaggi e consigli

Se siete stanchi dei peli in eccesso, le tecnologie moderne ora rendono possibile sbarazzarsi del problema in modo permanente. Ci sono diverse opzioni per la depilazione permanente basta conoscere le differenze e identificare quale di quelle esistenti può essere migliore per risolvere la tua situazione.

Per cominciare, è importante sapere che quando si parla di “depilazione laser”, ci si riferisce in genere a una tecnica moderna di medicina estetica che permette di rimuovere quasi completamente i peli superflui: il laser alessandrite.

Cos’ è il Laser Alessandrite e a cosa serve

Diversi tipi di laser possono essere utilizzati per diversi problemi dermatologici, a seconda della lunghezza d’onda, della durata degli impulsi di luce e della capacità di penetrare nella pelle. Questi laser a luce rossa sono considerati di tipo alessandrite.

Il Laser ad alessandrite è mirato specificamente alla rimozione dei peli, e può aiutare a trattare le lesioni pigmentate che sono presenti sulla pelle.

Gli effetti collaterali dei trattamenti laser ad Alessandrite sono pochi, e sono essenzialmente l’ipopigmentazione (generalmente transitoria) in persone con un tipo di pelle superiore al III. I laser Q-Switched permettono fasci ad alta intensità con impulsi brevi che possono essere più vantaggiosi per alcuni pazienti.

Il laser ad alessandrite viene utilizzato nella medicina estetica per:

  • Fotoringiovanimento;
  • Trattamento delle macchie pigmentate;
  • Rimozione dei tatuaggi
  • Epilazione laser

Laser alessandrite per lesioni vascolari

Tuttavia, il laser ad alessandrite viene utilizzato per trattare le lesioni vascolari e frantumazione dei calcoli (litotripsia laser). Il numero di sedute necessarie per trattare una lesione vascolare dipenderà dalla forma, dalle dimensioni e dalla posizione delle lesioni, nonché dal loro tipo. Di solito può essere rimosso in 1-3 sessioni e sarà generalmente invisibile dopo la prima sessione.

Se si è determinati a rimuovere le lesioni vascolari più prominenti e le vene varicose, possono essere necessarie diverse sessioni.

Laser ad alessandrite per le lesioni pigmentate

Il laser ad alessandrite è indicato per il trattamento di lentiggini, melanocitosi dermica acquisita, nevo melanocitico congenito e macchie dell’età. Per queste applicazioni, gli impulsi di luce mirano al colore della pelle.

Depilazione con il laser alessandrite

Il laser ad alessandrite può essere usato come un metodo efficace di rimozione dei peli, causandone la caduta e minimizzandone l’ulteriore crescita. Il laser funziona su qualsiasi area, comprese le ascelle, le zone bikini, i volti, ecc.

Poiché il laser ad alessandrite non colpisce i pazienti con la pelle chiara, è molto utile per trattare i peli scuri nelle persone con fototipi da I a IV. Tuttavia, bisogna prestare attenzione in caso di pelle abbronzata o scura, perché il dispositivo può anche distruggere la melanina e causare macchie bianche sulla pelle.

Laser Alessandrite nella rimozione dei tatuaggi

I laser ad alessandrite Q-Switched sono un metodo sicuro ed efficace per rimuovere i tatuaggi. L’uso di questo laser sull’inchiostro blu o viola può provocare una decolorazione permanente.

La breve durata dell’impulso permette all’energia laser di essere focalizzata in modo più efficiente su una piccola area, rispetto a un laser a impulsi più lunghi.

Durante ogni impulso laser, deve essere fornita abbastanza energia per riscaldare il pigmento, altrimenti senza questa non si frammenta il pigmento e il tatuaggio non viene rimosso durante questo processo.

Laser Alessandrite per il fotoringiovanimento

I laser non ablativi (come l’alessandrite) sono in genere associati a una rapida guarigione e a poche complicazioni. Tuttavia, non producono risultati altrettanto efficaci per quanto riguarda la riduzione complessiva del fotoinvecchiamento rispetto alla tecnologia ablativa come il laser CO2.

Alcuni laser che emettono lunghezze d’onda di luce utilizzate per trattare le condizioni della pelle possono anche essere utilizzati per ridurre le rughe. Spostando il bersaglio appena sotto la superficie della pelle, questi laser possono aiutare a ridurre questo effetto di invecchiamento.

Quando sono esposte al laser, le fibre di collagene si contraggono causando un cambiamento nel tono e nella struttura della pelle. Nelle settimane successive, l’aumento della sintesi del collagene e dell’elastina contribuisce a un maggiore “turgore” della pelle.

Laser Alessandrite Controindicazioni

Le controindicazioni del laser sono inferiori e includono:

  • Rossore, gonfiore e prurito possono verificarsi immediatamente dopo il trattamento. Questi sintomi durano tipicamente per alcuni giorni, ma di solito si placano in poche ore o meno.
  • Le macchie della pelle, o iperpigmentazione e ipopigmentazione, sono causate dal danneggiamento delle cellule che producono melanina. Questi rischi sono maggiori per gli individui con la pelle più scura.
  • Il raffreddamento per contatto e, se necessario, un anestetico topico possono ridurre il dolore durante il trattamento.
  • Le vesciche si verificano quando il pigmento della pelle assorbe troppa energia luminosa, ma di solito si risolve in pochi giorni.
  • Anche se gli antibiotici non sono in genere necessari per trattare un’infezione batterica, possono essere prescritti se i sintomi persistono.

Laser Alessandrite Prezzi

Il costo del trattamento di depilazione permanente con il laser Alessandrite dipende da due fattori: la zona su cui agire e il numero di trattamenti richiesti. Il costo medio per sessione è di circa 200 euro per zone come ascelle o bikini, ma può variare a seconda della richiesta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.