Crema depilatoria, conosciamo insieme questo prodotto

La crema depilatoria è uno dei metodi consigliati e usati sia per le donne che per gli uomini per depilarsi senza usare lamette o prodotti a caldo

Come funziona la crema depilatoria

Molto facile da usare, veloce e non provoca tagli. Ma se pensi che la crema depilatoria per viso non abbia effetti collaterali ti sbagli di grosso. A volte possono superare i benefici dell’utilizzo di queste creme sul viso, a seconda della sensibilità della pelle.

Quali sono gli effetti collaterali dell’uso della crema depilatoria sul viso?  Quando si utilizzano creme per la depilazione sul viso, l’effetto collaterale più comune è la lieve irritazione e dolore della pelle. Altri possibili effetti collaterali includono reazioni allergiche, ustioni, odori, oscuramento della pelle, cicatrici, peli incarniti, follicolite, irritazione agli occhi e possibili avvelenamenti se ingeriti accidentalmente.

Alcuni di questi effetti collaterali sembrano un pò pericolosi, ma è importante ricordare che difficilmente accade qualcosa. Una volta che hai capito quali possono essere gli effetti collaterali e come vengono causati, puoi fare attenzione per prevenirli la prossima volta che usi la crema depilatoria.

Gambe Depilate

Problemi con l’uso della crema depilatoria

L’irritazione cutanea è l’effetto collaterale più comune delle creme depilatorie su viso e corpo. I prodotti chimici aggressivi in ​​queste creme irritano la pelle. Bruciore, arrossamento e prurito sono normali reazioni cutanee a queste sostanze chimiche.

Dopo aver spalmato la crema sul viso, potresti avvertire una lieve sensazione di bruciore, può essere normale in quanto il prodotto sta svolgendo la sua funzione. Una volta rimossa la crema, questa sensazione di solito si attenua immediatamente oppure può passare entro poche ore.

La pelle può anche presentare un pò di arrossamento dopo l’applicazione che di solito scompare nel giro di poche ore.

Crema depilatoria e reazione allergica

Sebbene una certa irritazione sia normale con le creme per la depilazione, alcune persone potranno invece sviluppare sulla pelle, una reazione alle sostanze chimiche situate nella crema, causando un’irritazione cutanea più grave chiamata dermatite. Questo può accadere durante la prima applicazione o è possibile sviluppare un’allergia dopo più applicazioni.

Come capire come si presenta la dermatite? Solitamente la sua reazione avviene subito o dopo qualche minuto, adirittura anche dopo qualche giorno. Per questo è importante capire subito se è un’eruzione cutanea attraverso uno o più dei seguenti sintomi:

  • prurito
  • rossore
  • pelle secca, squamosa o screpolata
  • vesciche
  • urti
  • trasudando e crostando
  • gonfiore
  • ardente
  • tenerezza

La dermatite di solito si risolve da sola entro due settimane, purché si eviti di utilizzare nuovamente la crema depilatoria, ma ti consiglio sin da subito di farti controllare dal tuo medico di base che ti saprà indicare sicuramente come muoverti.

Ustioni chimiche

Le ustioni chimiche sono un grave pericolo quando si usano queste creme. La tua pelle è composta dalle stesse sostanze presenti nei peli.  Ciò può causare ustioni chimiche di primo o secondo grado.

I segni di un’ustione chimica includono arrossamento, dolore estremo e vesciche. Di solito si risolvono entro poche settimane ma potrebbero aver bisogno di cure mediche.

Odori forti

I prodotti chimici nelle creme per la depilazione hanno odori forti e sgradevoli. Le aziende hanno cercato di mascherare questi odori, ma è praticamente impossibile. Durante l’uso delle creme depilatorie noterai infatti un odore che per alcuni potrebbe essere piacevole per altri nausenti e sgradevoli.

Un altro problema per gli odori è che alcune sostanze chimiche emettono odori che possono irritare i polmoni e potrebbero essere troppo forti per le persone che soffrono di problemi polmonari e respiratori. Se l’odore ti risulta fastidioso, evita di usarlo oppure posizionati davanti a una finestra così avrai un pò di aria fresca.

Oscuramento della pelle e cicatrici

Quando le creme per la depilazione infiammano o bruciano la pelle, può svilupparsi una zona scura della pelle. Questo si chiama iperpigmentazione infiammatoria. È più comune nelle persone con tipi di pelle più scura. Fortunatamente, è temporaneo e alla fine svanirà.

Irritazione cutanea, ustioni e reazioni allergiche possono anche causare ferite e vesciche che possono causare iperpigmentazione o cicatrici.

Peli incarniti e follicolite

I peli incarniti e la follicolite possono presentarsi con qualsiasi metodo di epilazione. Come individuare i peli incarniti? I peli incarniti si verificano quando i peli rimangono intrappolati sotto pelle durante la loro crescita.

La follicolite è un’infiammazione del follicolo pilifero. Quando si usano creme per la depilazione, può verificarsi follicolite se i peli incarniti causano irritazione o si infettano. Ciò può causare gonfiore, dolore, prurito e cicatrici.

Generalmente le creme per la depilazione non danneggiano la pelle e i follicoli piliferi come invece altri metodi di depilazione. In effetti, molti dermatologi raccomandano di usare creme per la depilazione per coloro che hanno problemi con i peli incarniti.

Irritazione e danni agli occhi

Quando usi la crema depilatoria sul viso, non dovresti mai usarla vicino agli occhi. In questo caso, possono verificarsi gravi irritazioni e gravi lesioni oculari. Nel caso la crema finisca in uno dei tuoi occhi, sciacqua subito gli occhi con acqua tiepida per allievare il bruciore.

Avvelenamento da crema depilatoria

Le creme per la depilazione contengono sostanze velenose tra cui sodio o idrossido di calcio (alcali), solfuro di bario e t ioglicolati. 

Anche se è improbabile che possa accadere che tu possa avere della crema in bocca quando la usi vicino al labbro superiore o al mento, dovresti sputare la crema, sciacquarti bene la bocca e consultare un medico molto velocemente.

Non ingerire mai, mai la crema depilatoria. Se ingerisci della crema, chiama immediatamente il 118 o il numero verde riportato sulla confezione della crema e segui le loro indicazioni. Consigliamo di tenere lontano dalla portata dei bambini questo prodotto come tutti i prodotti chimici e di cosmesi.

Come prevenire gli effetti collaterali della crema depilatoria

Esistono diverse precauzioni che puoi prendere per aiutarti a evitare molti degli effetti collaterali delle creme depilatorie, tra cui:

  • Fai un patch test, seguendo le indicazioni fornite con la crema. Attendi almeno 24 ore per vedere se hai una reazione allergica.
  • Usa una crema depilatoria in una stanza ben ventilata per ridurre l’esposizione polmonare ai fumi aggressivi
  • Non usare su sopracciglia, orecchie, naso e occhi.
  • Non applicare la crema sulla pelle bruciata dal sole, tagliata o infiammata.
  • Non strofinare la crema sulla pelle.
  • Non lasciare la crema a lungo più di quanto viene raccomandato. Per essere tranquillo, usalo per meno tempo e su una zona dove puoi notare se i peli vengono via.
  • Tieni pronto un panno umido in modo da poter rimuovere rapidamente la crema se la tua pelle ha una reazione.

Quali sono gli effetti a lungo termine della crema depilatoria? Se usi regolarmente creme per la depilazione, la tua pelle potrebbe diventare più sensibile alle sostanze irritanti e alla luce solare. Puoi anche sviluppare un’allergia che causerà dermatite, ma questo non è detto anche durante l’uso della crema durante tutta la vita molte donne non hanno sviluppato nessun sintomo descritto sopra.

La crema depilatoria fa ricrescere i peli? Sicuramente si in quanto non è un metodo di rimozione definitiva, ma sicuramente sarà probabile che i tuoi peli crescono più sottili.

Nota importante: ricordiamo che i consigli che vi suggeriamo non sono consigli dettati da un medico, per questo vi consigliamo di tenere in considerazione anche i suggerimenti dei medici specializzati.

9,60€
disponibile
6 nuovo da 4,65€
Amazon.it
4,67€
disponibile
10 nuovo da 4,67€
Amazon.it
Spedizione gratuita
3,99€
disponibile
1 nuovo da 3,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
8,69€
10,99
disponibile
4 nuovo da 8,69€
Amazon.it
Spedizione gratuita
14,10€
17,97
disponibile
1 nuovo da 14,10€
Amazon.it
Spedizione gratuita
9,99€
25,99
disponibile
1 nuovo da 9,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Maggio 27, 2020 7:41 pm

Combattere la pelle secca con l’alimentazione

Se hai problemi di pelle secca e cerchi rimedi naturali, la soluzione migliore è quella di optare per una corretta alimentazione. Purtroppo questo problema potrebbe comportare fastidi quali, arrossamenti, prurito, irritazioni e desquamazione della cute.

Come ovvio che sia, per qualsiasi tipologia di problemi alla pelle, al di là di seguire un buon piano alimentare è bene consultare un professionista, per esempio un dermatologo. Dopo aver spiegato come migliorare la pelle di un uomo, cerchiamo di capire come curare la cute secca di entrambi i sessi.

Il piano alimentare corretto come rimedio alla pelle secca

In natura esistono dei cibi che fanno bene alla tua cute e che fungono come rimedio alla sua secchezza. Eccoli analizzati uno per uno:

  • Frutta e verdura: dal momento in cui quest’ultimi cibi sono composti da maggior acqua, la tua pelle necessita di essere idratata. L’obiettivo è quello di ingerire frutti formati da vitamine C, E ed A.

    Di conseguenza tra quelli consigliati troviamo mele, ananas, pere, cocomero, banana, arance, mandarini cocco, limoni, pomodori, zucchine, lattughe e avocado.

    Un altro cibo decisamente consigliato sono le patate dolci, grazie al loro carotenoide (nonché betacarotene) che a sua volta protegge dai raggi solari sull’epidermide.
  • Frutta secca: oltre a quella fresca, anche cibi come mandorle e noci sono ottimi nutrienti per mantenere una pelle sana. Ciò avviene grazie alle vitamine E e all’omega 3 presente in quest’ultimi.

    L’obiettivo è quello di favorire la rigenerazione delle cellule e idratare la pelle. L’unica raccomandazione è quella di non eccedere con le dosi, il consumo di frutta secca potrebbe essere idoneo per tre volte ogni settimana.
  • Cioccolato: è indispensabile che sia fondente, infatti il cacao amaro agirebbe come antiossidante grazie alla sua composizione minerale (potassio, selenio e zinco), che a sua volta renderebbe la pelle più idratata, nutrita e priva di irritazione o prurito.
  • Avocado: il frutto esotico per eccellenza è uno dei migliori cibi per favorire il benessere della cute. Il motivo è legato principalmente alla presenza di vitamine C ed E.

Cosa bere per idratare per la pelle secca

Come ti abbiamo suggerito, l’idratazione è uno dei migliori rimedi per combattere la pelle secca. A tal proposito è bene che tu beva tanta acqua (almeno due litri al giorno) oppure tisane purché non ci sia zucchero o ancora liquidi detox.

Tutto ciò è utile per abbattere le sostanze dannose per la pelle come le tossine. Non va sottovalutata l’importanza di nutrire regolarmente l’epidermide.

Commenta e facci sapere se dopo aver seguito questo piano alimentare, hai riscontrato un buon risultato con la tua pelle secca.

Le controindicazioni della luce pulsata

Qualora stessi manifestando interesse alla luce pulsata ma hai paura delle controindicazioni, ti suggeriamo di fare attenzione a delle piccole accortezze, che ti saranno utili a rimuovere i peli dalla tua pelle.

Prima di scegliere il miglior epilatore, ti invitiamo a leggere esattamente, tutti i consigli utili al fine di completare il tuo trattamento in totale sicurezza, sia nel caso in cui tu voglia farlo a casa, sia se volessi rivolgerti ad una professionista.

Quali regole seguire per non cadere nelle controindicazioni della luce pulsata

Chiariamo il primo concetto, la luce pulsata non ha particolari controindicazioni, ma è essenziale seguire alcune regole per evitare danni alla tua salute o peggio ancora, alla tua pelle.

Sei in gravidanza?

Il primo divieto della luce pulsata è nel caso in cui, ti trovassi in gravidanza. Il feto che porti in grembo non può permettersi di ricevere questa forte luce, nella zona da trattare. Ma quali sono le altre potenziali conseguenze?

Si sa, la gravidanza comporta differenti variazioni ormonali, quest’ultime potrebbero non garantire il corretto risultato della luce pulsata e la pelle ne subirebbe le logiche conseguenze.

Verifica il tuo stato di salute

Nonostante la luce pulsata non comporti per sua natura, delle controindicazioni, qualora tu avessi tumori della pelle, infezioni virali (per esempio Herpes), dermatite, eczemi, ferite o ulteriori lesioni cutanee, il trattamento è fortemente sconsigliato.

La soluzione decisamente più conveniente prima di eseguire la luce pulsata, è quella di consultare il medico di famiglia affinché valuti il tuo grado di salute e stabilire a sua volta, la risposta affermativa o negativa.

Farmaci e macchie sulla pelle

Tra le avvertenze della luce pulsata, si sconsiglia il trattamento qualora assumessi farmaci antidepressivi, antibiotici, antinfiammatori e/o pillole anticoncezionali. Nel caso in cui si effettuerebbe il trattamento, il rischio è quello di macchiare la pelle o provocare lesioni.

Se la tua superficie cutanea presenti tatuaggi, voglie, lentiggini o nei, in questo caso suggeriamo fortemente di coprire la parte interessata, affinché la luce pulsata non possa intaccare su di esse.

Luce pulsata, controindicazioni o effetti collaterali?

Dopo aver mostrato le controindicazioni della luce pulsata, un altro fattore da tenere sotto osservazione sono i possibili effetti collaterali. Questo dipende dalla sensibilità della tua pelle, qualora fosse più delicata si potrebbe presentare un arrossamento.

L’effetto non comporta alcun danno alla pelle, la sua durata potrebbe essere di qualche settimana. Durante il trattamento, per evitare questi effetti imprevisti, ti consigliamo di indossare degli occhiali protettivi e successivamente, di proteggerti dai raggi solari per circa due settimane.

Come curare la pelle di un uomo

In poche parole, gli uomini hanno esigenze di pelle diverse rispetto alle donne. Poiché la loro pelle è biologicamente diversa da quella di una donna, gli uomini hanno bisogno di un approccio distinto per prendersi cura della propria pelle.

In questo articolo proviamo a suggerirti e a consigliarti in che modo bisogna prendersi cura della propria pelle in modo naturale. Imparerai anche quali prodotti raccomandiamo per una routine.

In che modo la pelle degli uomini differisce da quella delle donne

  • Il testosterone aumenta la pelle degli uomini, rendendola più spessa del 25% rispetto alle donne.
  • Gli uomini hanno il 20% di pelle più grassa delle donne.
  • La pelle degli uomini ha una consistenza più dura.
  • Gli uomini hanno una maggiore densità di collagene rispetto alle donne.
  • La pelle di un uomo si assottiglia gradualmente con l’età, mentre quella di una donna rimane dello stesso spessore fino a raggiungere la menopausa.
  • Gli uomini continuano ad avere una maggiore produzione di sebo dopo la pubertà a causa delle secrezioni di androgeni.
  • La pelle degli uomini produce più sudore, rendendola più idratata della pelle delle donne.
  • A causa della rasatura, gli uomini hanno spesso una pelle mista.
  • La rasatura quotidiana sollecita e irrita la pelle, rimuove lo strato superiore della pelle, lasciando lo strato immaturo e sensibile esposto a influenze esterne.
  • Gli uomini hanno una pelle più calda a causa di più vasi sanguigni.
  • La pelle degli uomini non è così assorbente a causa del suo spessore e delle ghiandole sebacee più piccole.

Queste differenze significano che gli uomini hanno bisogno di prodotti che assorbano rapidamente, aiutano a ridurre al minimo i problemi di rasatura e che siano leggeri e non unti.

Il tuo tipo di pelle

Per ottenere una perfetta routine di cura della pelle, è necessario capire il tipo di pelle per utilizzare i prodotti adatti. Gran parte degli uomini ha una tende ad avere una pelle più grassa rispetto le donne, per questo vediamo insieme quale può essere il tuo tipo di pelle:

  • La pelle sensibile può pungere o bruciare dopo l’uso del prodotto.
  • La pelle normale è chiara e non sensibile.
  • La pelle secca è traballante, pruriginosa o ruvida.
  • La pelle grassa è lucida e grassa.
  • La pelle mista è secca in alcune zone e grassa in altre.

Detergente

Uno dei prodotti più preziosi per la pelle degli uomini è il detergente. Gli uomini hanno bisogno di pulire la pelle almeno due volte al giorno per aiutare a mantenere chiari i follicoli. Gli uomini che si radono scopriranno che il loro detergente aiuta a garantire che il rasoio abbia una superficie di rasatura pulita per evitare peli incarniti e ustioni da rasoio.

Una volta lavato il viso mattina e sera con un detergente adatto al tuo tipo di pelle, usa una piccola quantità di detergente sulla pelle e lava delicatamente il viso compiendo movimenti circolari, dopodichè risciacquare con acqua fredda per chiudere i pori. Usa un asciugamano pulito per asciugare la pelle senza sfregare la pelle.

Tonico

Il tonico calma l’irritazione e il rossore e riducono le dimensioni dei pori. Un buon tonico può aiutare a contrastare alcune delle irritazioni associate alla rasatura.

Protezione solare

I raggi UV portano ad un invecchiamento accelerato della pelle e possono causare il cancro della pelle. È importante indossare una crema solare se si sta all’aperto per più di 30 minuti. Cerca una crema solare ad ampio spettro che utilizza ossido di zinco o biossido di titanio.

Suggerimenti per la rasatura

  • Smetti di comprare rasoi economici. Un rasoio di qualità può durare una vita. Cerca quello che si adatta alla sensibilità della pelle e alla ruvidezza della barba.
  • Utilizzare un rasoio pulito e affilato per la rasatura ed evitare scottature.
  • Effettua una rasatura nella direzione in cui i peli crescono.
  • Usa una crema o un gel da barba non schiumogeno per consentire alla lama di avvicinarsi alla pelle per la rasatura più vicina possibile.
  • Lavare il viso prima della rasatura aiuta ad ammorbidire i peli, rendendo la rasatura più liscia.
  • Non usare acqua molto calda in quanto ciò aggraverà la pelle, portando a una sensazione di secchezza, nonché arrossamento.
  • I prodotti per la rasatura che contengono proprietà antibatteriche proteggono la pelle dalle irritazioni da barba.
  • Assicurati di risciacquare spesso il rasoio e sostituire le lame.
  • Passa le mani sul viso e sul collo per assicurarti di non aver perso nessuna zona.

Cura della pelle per uomo con barba

I peli del viso assorbono l’umidità dalla pelle, che può creare pelle secca nonché la forfora della barba. Pulire la barba è importante. Si consiglia di utilizzare uno shampoo naturale per uomini per lavare la barba e la pelle sottostante alcune volte a settimana. Non usare sapone normale, in quanto ciò seccherà la pelle e la farà sembrare esposta alle intemperie.

Scrub facciale

Prima di iniziare la tua rasatura, esegui qualche giorno prima uno scrub viso per rimuovere le cellule morte della pelle sotto la barba. Dovresti esfoliare la pelle 1-3 volte a settimana, a seconda del tipo di pelle.

Crema idratante

Una crema idratante è essenziale per idratare la pelle, soprattutto a fine rasatura. Per questo usa una crema idratante e massaggia bene la crema. Oppure puoi semplicemente usare un olio viso (qualsiasi), per avere una pelle morbida e liscia. Oppure utilizza il dopobarba senza alcol che aiutare a idratare e lenire la pelle.

Olio da barba

Un olio da barba è un modo eccellente per condizionare i peli del viso e nutrire la pelle sottostante. Un olio per barba naturale se usato alcune volte alla settimana contribuirà a mantenere i peli del viso al meglio mantenendo la pelle idratata.

Sieri antietà

Un siero viso è progettato per fornire nutrienti essenziali in profondità nella pelle, dove si verificano la riparazione cellulare e il turnover. Le cellule della pelle in profondità sono soggette a infiammazione.

I sieri sono diversi dalle creme idratanti in quanto non contengono ingredienti addensanti o lubrificanti. Pertanto, assorbono più rapidamente nella pelle. Poiché i sieri non hanno “riempitivi”, sono più concentrati nei principi attivi.Si consiglia di utilizzare un siero di notte sotto la crema idratante.

Crema da notte antietà

Una crema da notte formulata con ingredienti anti-invecchiamento come aloe, acido ialuronico, DMAE e tè verde aiuterà a mantenere la pelle giovane. L’uso della crema durante la notte consentirà alla crema di funzionare con il naturale processo di ripristino del corpo.

Crema per gli occhi

I tuoi occhi sono spesso la prima parte del tuo viso a mostrare le rughe. Una buona crema per gli occhi combatterà rughe, gonfiori e occhiaie. Usala sia al mattino che alla sera.

La migliore crema per gli occhi per uomo includerà:

  • Caffeina per contrarre i vasi sanguigni intorno agli occhi, riducendo le occhiaie e il gonfiore.
  • Metilsulfonilmetano (MSM) per aiutare le cellule della pelle ad assorbire la caffeina.
  • Acido ialuronico, un ingrediente naturale che rimpolpa le cellule della pelle e riduce le rughe.
  • Peptidi proteici per aiutare a stimolare la produzione di collagene e allontanare gli effetti dell’invecchiamento.

Al mattino, applica la crema per gli occhi, dopo aver messo la crema idratante per il viso per combattere gonfiori e occhiaie. Di notte, usa la crema per gli occhi dopo aver messo la crema da notte per aiutare a mantenere la pelle intorno agli occhi ferma e idratata.

Tampona una quantità di crema sul dito e con i polpastrelli compi movimenti circolari sotto l’occhio fino alla parte inferiore del sopracciglio.

Lozione per il corpo

Molti uomini non hanno bisogno di idratare il loro corpo perché la loro pelle è naturalmente grassa. Tuttavia, alcuni uomini hanno la pelle secca. Una crema idratante farà molto per aiutare a combattere qualsiasi secchezza. Usa una crema idratante subito dopo la doccia. Concentrati su aree soggette a secchezza, come gomiti, ginocchia, spalle, parte inferiore delle gambe e mani.

Crema Mani

Il lavoro e lo sport richiedono spesso un uso frequente delle mani, rendendo le mani degli uomini asciutte, screpolate e rovinate. Una buona crema per le mani offrirà idratazione senza ungere.

Come rimuovere i peli dalla pancia

I peli possono essere a volte fastidiosi soprattutto nelle donne.

Possono metterti in imbarazzo e farti impazzire perché non sai come eliminarli per sempre.
La zona più imbarazzante dove una donna può avere i peli è sicuramente la pancia, una delle zone più innaturali dove vedere peletti in una donna ma una di quelle sicuramente più particolari se avete della peluria sul corpo.

Alcune donne combattono contro la peluria, il che può essere normale la sua presenza, ma se presenti dei veri e propri peli come quelli di un uomo, duri, neri e folti allora la cosa diventa più imbarazzante, soprattutto in estate quando decidi di optare per un bikini.

Ma niente è impossibile e in questo articolo andremo a vedere come rimuovere i peli dalla pancia.

Puoi epilare i peli dello stomaco? Certo che si, puoi epilare in modo sicuro i peli dello stomaco.

Gli svantaggi principali nel fare questa procedura sono il dolore e la potenziale comparsa dei peli incarniti. D’altra parte la nota positiva è che i peli ti cresceranno più sottili e più avanti rispetto alla classica rasatura.

Ecco i miei migliori consigli per l’epilazione del ventre:

Questi consigli vengono dalla mia esperienza personale e sono prove che ho fatto personalmente sul mio corpo per ovviare a questi problemi, quindi potrebbero aver funzionato per me e non funzionare per te, cerca quindi di regolarti in queste procedure e di vedere se realmente può essere una cosa risolutiva ai tuoi problemi di peli.

1. Determinare la causa dei peli sulla pancia o stomaco

Ci sono due modi per determinare la causa dei peli sulla pancia o stomaco. La prima è che se hai sempre avuto molti peli e non parlo di peluria (quella evitate di toccarla), durante la crescita, è possibile che sia per via della genetica (in famiglia potresti avere genitori o parenti che presentano un’abbondanza di peli sul corpo), oppure potresti avere un problema ormonale. E in questo caso sarebbe meglio consultare un medico per assicurarsi che vada tutto bene.

Ci sono molti problemi di salute che potrebbe causare la crescita di peli indesiderati, di tipo maschile (chiamati anche irsutismo). Questi problemi includono la sindrome dell’ovaio policistico, la sindrome di Cushing e gli effetti collaterali di alcuni farmaci che usano spesso le donne.

A seconda della causa dei tuoi peli il medico può prescrivere farmaci o creme che ridurranno la crescita indesiderata dei peli. Quindi non dovrai preoccuparti di rimuovere i peli dello stomaco, se dovrai eseguire una terapia ormonale.

2. Decidi se ne vale la pena

Senti la necessità di rimuovere i peli dalla pancia?

Sono così evidenti e duri? Avere dei peli sullo stomaco è normale. 

Il colore, lo spessore e la densità variano da una persona all’altra, a seconda degli ormoni e dell’etnia, ma tutti abbiamo dei peli in quella zona. D’altra parte, se i peli dello stomaco ti infastidiscono l’epilazione potrebbe essere un percorso che ti piacerebbe provare.

3. Tieni i tuoi peli alla giusta lunghezza

La cosa peggiore che potresti fare è iniziare a rimuovere i peli dello stomaco completamente cresciuti.

Prima di epilare, si consiglia di tagliare di almeno 1/2 mm con una forbicina, in modo che il pelo non sia troppo lungo o troppo corto. Se lascerai i tuoi peli troppo lunghi, potresti avere maggiore dolore durante l’epilazione.

4. Preparati per il dolore

 Probabilmente una delle controindicazioni peggiori dell’epilazione dei peli dello stomaco è il dolore, ma non demordere ci sono alcuni modi per ridurre al minimo il dolore, uno tra questi è utilizzare il calore facendo una doccia calda in anticipo o usando un asciugacapelli per aprire i pori, riscaldare la pelle e ridurre le sensazioni di dolore.

5. Pianificare diverse sessioni

Se è la prima volta che epilate una parte del corpo, sicuramente non basterà una sessione, in quanto la vostra pelle non è abituata e ha bisogno di respirare. Per questo sarebbe consigliato fare almeno 2-3 sessioni in modo da non danneggiare la pelle, evitate di bruciarvi e non provocate irrritazioni.

Questo aiuterà il tuo corpo ad adattarsi al dolore e ad assicurarti di ottenere che tutti i peli si trovano in diversi cicli di crescita.

Successivamente, puoi iniziare l’epilazione solo una o due volte al mese quando noterai che ci saranno più peli. A quel punto, sarai un professionista e il dolore dovrebbe essere minimo.

6. Rilassati

La prima epilazione può essere snervante, un pò perché hai paura del dolore e un pò perché speri che i tuoi peli svaniscono nel nulla.

Per questo sarebbe bello ricreare un ambiente rilassante e tranquillo, con una musica di sottofondo rilassante per aiutare il tuo corpo a rilassarti.

7. Pulisci e asciuga bene la pancia

Prima di procedere all’epilazione assicurati che la tua pancia sia pulita, lavala con un detergente e asciuga senza sfregare la zona interessata. Rimuovi la cera con dell’olio e nutri la pelle con una crema nutriente.

8. Attenzione ai peli incarniti

I peli incarniti sono il tuo nemico numero uno quando usi un epilatore. E sfortunatamente, i peli sulla pancia tendono ad essere più ruvidi e più inclini ai peli incarniti rispetto a molte altre aree del corpo, quindi devi essere ipervigilante.

I peli incarniti sono causati da cellule morte della pelle che impediscono ai peli di raggiungere la superficie. Quindi il modo migliore per prevenirli è assicurarti di rimuovere tutte quelle cellule morte, attraverso l’esfoliazione.

9. Prendi in considerazione altri metodi di depilazione

Se hai intenzione di rimuovere i peli dalla pancia solo alcune volte l’anno quando sarai in spiaggia, potresti voler usare metodi meno dolorosi come la rasatura o la crema per la depilazione.

D’altra parte, se desideri una pancia senza peli tutto l’anno, potresti voler investire in altri metodi di depilazione come la ceretta. O metodi semi-permanenti come laser o IPL.

E l’ultima e la più costosa opzione è l’elettrolisi. Questo è l’unico metodo di depilazione permanente e deve essere eseguito da un professionista. Tuttavia, se hai intenzione di concentrarti solo sui peli della pancia, il costo può essere ragionevole e abbordabile.

10. Schiarire i peli

Se i tuoi peli sono solo scuri, ma non abbondanti, la decolorazione può essere una discreta alternativa alla depilazione. Richiede una pelle più chiara e una certa esposizione alle sostanze chimiche, ma non devi preoccuparti del dolore.

E se sei incline a peli incarniti, potrebbe essere la soluzione migliore per affrontare i peli dello stomaco senza spendere tonnellate di denaro.


Nota importante: ricordiamo che i consigli che vi suggeriamo non sono consigli dettati da un medico, per questo vi consigliamo di tenere in considerazione anche i suggerimenti dei medici specializzati.

Come prevenire i peli incarniti: 4 consigli utili

Dopo anni di rasatura e poi di epilazione, mi sono ritrovata a chiedermi come prevenire i peli incarniti in modo definitivo e senza dover fare trattamenti troppo invasivi.

I peli incarniti: Ecco come trattarli

Inizialmente non ci avevo fatto caso ma ben presto guardandomi ogni giorno le mie gambe, ho sempre più spesso notato dei punti neri, e in quel momento ho capito che si stavano formando dei peli incarniti sotto pelle.
Da allora ho sempre sofferto di peli incarniti, che anche con il classico silk epil non sono mai riuscita ad eliminare completamente.

I metodi di depilazione come la rasatura, l’epilazione e la ceretta possono causare la formazione di peli incarniti per la maggior parte delle donne.

È così ho cercato il modo di prevenire la formazione di altri peli incarniti attraverso due tecniche di epilazione: la depilazione laser e l’elettrolisi. In questo articolo però vediamo come prevenire i peli incarniti grazie a questi 4 suggerimenti che mi sono stati molto utili

  • Compra le Pinzette Bombay
  • Esfoliazione
  • Suggerimenti utili da sapere durante la rasatura
  • Come appaiono i peli incarniti e cosa devi sapere


Compra le Pinzette Bombay

Prima di raderti, depilarti o epilarti puoi usare delle pinzette sterili come quelle di Majestic Bombay e sollevare leggermente i peli incarniti.

Dopo averli portati in superficie, è meglio lasciarli così anziché pizzicarli con le pinzette o tentare di strapparli.
Li rimuoverai insieme a tutti gli altri peli usando il tuo metodo di depilazione preferito.
Funziona solo se i peli incarniti sono quasi in superficie. Se hai paura di fare questa semplice mossa, usa l’esfoliazione e vedrai che da soli tornano in superficie.

Se hai la pelle sensibile, sarebbe consigliato non praticare questo metodo, con le pinzette, in quanto potrebbe provocarti delle piccole cicatrici.

Se esegui questo passaggio delle pinzette, allora potrai evitare di esfoliare la pelle e passare al passaggio successivo senza grossi problemi.

L’Esfoliazione

Cosa vuol dire esfoliare?

L’esfoliazione è la pratica necessaria per liberarsi delle cellule morte della pelle.

Le cellule morte della pelle sono la causa principale per cui abbiamo i peli incarniti. I peli sono intrappolati sotto la pelle, poiché non riescono a penetrare in superficie.

Dal momento che non riescono a smettere di crescere non appena colpiscono quella parete, continuano la loro crescita sottostante. Prima di iniziare la tua sessione di depilazione, dovresti esfoliare la pelle almeno 1 o 2 volte alla settimana, senza strafare.

Esistono due metodi di esfoliazione:

Esfoliazione fisica, significa rimuovere la cellula della pelle morta con l’aiuto di una spazzola esfoliante o usando guanti o scrub per il corpo.

Questo metodo può essere utilizzato quotidianamente perché non danneggia la pelle, la pulisce delicatamente. Dopo aver sciacquato la pelle con acqua tiepida, puoi applicare una lozione per il corpo. Si consiglia dopo l’uso di una crema per pelle sensibile o nutriente se non hai una pelle secca, oppure puoi utilizzare anche gli olii che dovrebbero aiutare a mantenere la pelle idratata.

Puoi anche realizzare lo scrub per il corpo a casa, avvalendoti delle ricette fai da te che sono davvero semplici e naturali.

Invece l’esfoliazione chimica significa acquistare prodotti da banco che contengono alfa idrossiacidi o acido salicilico. Ovviamente, questo tipo è il più efficace e il più rapido per ottenere dei risultati.

Questi prodotti chimici dovrebbero essere usati meno frequentemente perché possono irritare la pelle ma sono metodi di esfoliazione estremamente efficienti.

Ogni prodotto viene fornito con il proprio set di istruzioni, quindi è molto probabile che alcuni prodotti debbano essere utilizzati quotidianamente o due volte al giorno, soprattutto per un periodo di tempo fino a quando la maggior parte dei peli incarniti scompare.

Se soffri di gravi peli incarniti da diversi anni, questo è il tipo di esfoliazione su cui devi concentrarti per sbarazzarti di quelli esistenti e per prevenire i peli incarniti in futuro.

Suggerimenti sui peli incarniti durante la rasatura

Per gli uomini, il modo giusto di radersi è andare nella direzione verso la crescita dei peli per evitare di incarnire peli e ustioni da rasoio.

Le donne possono radersi le gambe nella direzione opposta. Un’altra cosa che potrebbe far crescere i peli sotto la pelle è la rasatura con una lama opaca.

È meglio cambiare frequentemente il rasoio o la cartuccia. Non dimenticare l’esfoliazione. È importante quanto lo è nel caso della ceretta e dell’epilazione.

Suggerimenti per l’epilazione per prevenire i peli incarniti

Si ritiene che in base al modello dell’epilatore che si utilizza possa influenzare il numero di peli incarniti che si potrebbe avere. Non sono del tutto convinta che esista una relazione tra il modello di epilatore e il numero di peli incarniti.

Un esempio sarebbe che acquistate un epilatore con molte pinzette, come uno con 72 pinzette, il numero di passaggi necessari viene ridotto e, essendo così potente, rimuove tutti i peli dalla radice invece di tagliare quelli corti e sottili.

Le zone comuni colpite sono: viso, gambe e area bikini.

Ci sono alcuni cattivi effetti collaterali dei peli che crescono sotto la pelle, come l’infezione, causando prurito e graffi che possono lasciare cicatrici o scurire permanentemente la pelle. L’esfoliazione rimane l’arma più efficace, oltre alla scelta di una lozione per il corpo o una crema idratante che possa dare nutrizione alla pelle, lasciandola liscia e morbida.

Oppure se vuoi provare anche l’olio, ti consiglio di usare: olio di semi di canapa, burro di karitè, olio di semi di girasole, olio di jojoba, olio di neem e olio di mandorle dolci.

Nota importante: ricordiamo che i consigli che vi suggeriamo non sono consigli dettati da un medico, per questo vi consigliamo di tenere in considerazione anche i suggerimenti dei medici specializzati.