Depilazione braccia: cosa c’è da sapere

Forse non lo sapevi, ma da qualche anno anche le braccia sono diventate un’area da depilare. Se per anni le donne non se ne sono occupate, lasciandole al naturale, oggi tantissime le preferiscono avere delle braccia lisce come accade già per le gambe e la zona bikini.

Tuttavia, proprio perché la depilazione delle braccia è ancora una novità per molte, è necessario sapere tutto il possibile su quest’area: come depilarla al meglio e come trattarla per evitare problemi.


Le caratteristiche della peluria sulle braccia

Non tutte le persone hanno la stessa peluria sulle braccia. Molte donne ne sono già sprovviste, o comunque hanno una peluria praticamente trasparente, mentre altre hanno peli molto lunghi e folti. Ecco perché tante cercano un sistema per poter depilare anche le braccia.

I peli presenti sulle braccia hanno la caratteristica di crescere spesso in direzioni diverse: alcuni verso l’interno dell’avambraccio, altri verso il polso. Ecco perché in alcuni casi potrebbe essere difficile depilare le braccia da sole.

Poi, bisogna anche pensare al fatto per il quale i peli sulle braccia sono spesso esposti al sole: per questo potrebbe essere necessario depilare le braccia solo nei mesi nei quali il pelo non si schiarisca da solo.


I metodi per depilare le braccia

Per poter depilare le braccia si possono utilizzare metodi differenti. Quello più usato è la ceretta, soprattutto per la velocità e la praticità. Infatti, immagina di essere una donna destrimana e di dover usare un epilatore con la mano sinistra: sicuramente avresti maggiori difficoltà.

Quindi, potresti pensare alla depilazione con la cera, con le strisce o, ancora, con metodi indolori, come accade con le creme oppure il rasoio. Tuttavia, i metodi non a strappo sono spesso controindicati in zone esposte come le braccia: il pelo ricrescerebbe velocemente, e inizierebbe a “pungere” al tocco.

Il consiglio, quindi, è quello di optare per sistemi a strappo. Se hai un epilatore potrai comunque usarlo sulle braccia. Dovrai fare un po’ di pratica, o farti aiutare da qualcuno per utilizzarlo anche con la mano che non sia per te predominante.


Il dolore e la depilazione sulle braccia

Un grosso problema relativo alla depilazione sulle braccia con sistemi a strappo è costituto dal dolore. Forse non te ne sei mai accorto, ma le braccia hanno una pelle fine e delicata in alcuni punti, e potresti provare più dolore qui rispetto alle gambe.

Questo anche per una questione di abitudine: sei cresciuta con l’abitudine di depilarti le gambe, ma non le braccia, ed ora tutto questo ti è nuovo. Per ridurre il dolore, innanzitutto cerca di utilizzare sistemi che siano veloci ed efficaci.

I migliori sono sicuramente la ceretta, gli epilatori moderni (soprattutto quelli con testine vibranti) e quelli a luce pulsata, che ti consentiranno anche di ridurre notevolmente la ricrescita del pelo.

Un altro metodo grazie al quale rendere il dolore per la depilazione delle braccia molto più tollerabile è costituito dalla preparazione. Infatti, forse non sai che l’epilazione spesso risulta dolorosa perché il pelo è difficile da estirpare ed è incapsulato in parte nella pelle.

Per preparare, quindi, le tue braccia dovrai iniziare a fare una leggera esfoliazione, che ti consentirà di eliminare anche il pericolo dei peli incarniti.

Potrai utilizzare un guanto apposito, oppure uno scrub cosmetico, come quelli a base di zucchero. Successivamente, dovrai idratare al meglio la pelle, così da ridurre ulteriormente il pericolo di durezza dei peli e del follicolo difficile da trattare.

Infine, dovrai comunque attendere che i peli siano sufficientemente lunghi: aspetta che raggiungano almeno i 4 millimetri di lunghezza in modo da poterli strappare senza sforzo.

Come scegliere un buon epilatore a doppia testina

Un tempo le donne utilizzavano i sistemi più disparati per eliminare i peli superflui, fino ad arrivare a pratiche pericolose, come l’uso, ad esempio, delle candele. Oggi sappiamo come sia possibile prendersi cura della propria bellezza anche senza farsi del male e senza, letteralmente, “rischiare la pelle”.

Gli epilatori elettrici sono stati a lungo una risorsa per le donne, e non solo, ma da quando sono nati si sono evoluti moltissimo. Oggi si possono trovare epilatori a doppia testina di ultima generazione, praticamente indolori e in grado di regalare risultati professionali e davvero duraturi nel tempo.

Ecco, quindi, quali sono i criteri che dovresti prendere in considerazione per scegliere un epilatore a doppia testina da usare a casa tua.


Gli elementi per scegliere un buon epilatore a doppia testina

Per iniziare a scegliere il tuo prossimo epilatore a doppia testina dovrai prendere in considerazione una serie di elementi. In primo luogo, dovrai valutare proprio la doppia azione che gli epilatori possono garantire a chi li utilizzi.

La doppia testina, infatti, consente ad esempio di eliminare il pelo con il sistema “a pinzetta” ma anche di arrivare sottopelle, per garantire un risultato professionale ed eccellente. Un secondo elemento sarà costituito dall’ergonomicità sia dell’epilatore in generale sia della sua testina.

L’impugnatura dell’epilatore dovrà essere ergonomica, per consentirti un utilizzo facilitato anche nelle aree del corpo che siano più difficili da raggiungere, come accade, ad esempio, per area bikini e per le ascelle.

E proprio per consentirti di epilare correttamente anche in queste zone dovrai scegliere un epilatore che abbia una testina flessibile. La testina flessibile si adatterà al movimento non solo dell’epilatore, ma anche delle curve naturali del tuo corpo.

Infine, per avere un buon epilatore a doppia testina dovrai puntare su ciò che possa davvero soddisfare le tue esigenze. Se, infatti, vuoi occuparti da solo di tutte le parti del corpo, dovrai orientarti verso quei modelli che abbiano adattatori per l’area bikini, il viso, e così via.


Gli epilatori a doppia testina più moderni

Oltre a quelle che sono le caratteristiche essenziali di un buon epilatore a doppia testina, potrai anche optare per quelli che sono i modelli più moderni. In particolare, i dispositivi più moderni possono essere usati sia sulla pelle asciutta, sia, addirittura, sotto la doccia.

Il fatto di essere termofusi consente a questi epilatori di resistere anche all’acqua, e di consentirti di ridurre di molto le tempistiche per prenderti cura della tua bellezza. Alcuni epilatori a doppia testina hanno anche la funzione di massaggio, che riduce notevolmente il dolore, così come quelli che aggiungono una leggera vibrazione.

Questa non solo limita la sensazione di dolore ma consente anche una più semplice apertura dei pori in modo da estirpare con maggiore facilità il pelo durante il passaggio della pinzetta.

Se, quindi, vuoi un epilatore che sia efficace e, al tempo stesso, non provochi dolore, dovrai ricercare epilatori a doppia testina che abbiano queste caratteristiche in più. Se, invece, sei maggiormente orientato verso un prodotto versatile, allora punta soprattutto su strumenti che abbiano testine intercambiabili.


Epilatori a doppia testina, le fasce e i prezzi

Gli epilatori a doppia testina sono ormai diffusissimi, ed è per questo che potrai trovarli anche a prezzi molto accessibili.

Si parte da dai 39 euro per modelli che già hanno molti accessori e testine intercambiabili, per passare a quelli di fascia media, che si aggirano intorno ai 60 euro, e che hanno, magari, qualche accessorio in più. Infine, gli epilatori che hanno anche funzioni wireless e che si possono utilizzare sotto la doccia si trovano ad un costo medio di 100 euro.

Depilazione veloce: tutti gli epilatori flash & go

La depilazione non deve sempre essere un’operazione lunga e noiosa. Ecco perché negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede quelli che vengono chiamati epilatori flash & go.

Magari non li hai mai sentiti nominare, ma questi strumenti potrebbero cambiare il tuo modo di prenderti cura del tuo corpo e del tuo viso, eliminando velocemente i peli superflui.


Che cosa sono e come funzionano gli epilatori flash & go

Prima di pensare all’acquisto di un epilatore flash & go sarebbe bene conoscere che cosa siano questi dispositivi, e come funzionino. In generale , questi epilatori utilizzano l’energia luminosa per poter eliminare peli e peluria, e sfruttano quello che è chiamato principio della fototermolisi selettiva.

Essenzialmente, la luce si trasforma in calore che, raggiungendo il bulbo pilifero, inibisce la crescita, e anche la successiva nascita ex novo, dei peli nelle zone in cui questi siano indesiderati.

La differenza rispetto ad un epilatore a luce pulsata normale sta proprio nella rapidità e facilità di utilizzo di questi nuovi dispositivi, che sono superiori rispetto a quelle dei normali epilatori a luce pulsata.

Inoltre, se fino a poco tempo fa l’epilazione con luce pulsata poteva avvenire esclusivamente all’interno dei centri estetici oggi, grazie ai dispositivi veloci e facili da utilizzare, tutti potranno ottenere i vantaggi della luce pulsata anche a casa propria.


I vantaggi degli epilatori flash & go

Gli epilatori flash & go hanno, quindi, indubbi vantaggi rispetto a quanto accade per altri tipi di dispositivi. Innanzitutto, sono più facili da utilizzare e non richiedono l’intervento di un professionista. Quindi, potrai occuparti da solo dell’eliminazione dei peli superflui, e potrai evitare di recarti di continuo dall’estetista.

Inoltre, a ciò si collega anche il vantaggio economico. La luce pulsata, infatti, se effettuata all’interno di un centro estetico avrà un costo per molti proibitivo.

Un epilatore, invece, che si potrà utilizzare a casa ti consentirà di risparmiare moltissimo e di fare un investimento per il tuo futuro.

Ovviamente, la luce pulsata avrà anche indubbi vantaggi rispetto ad altri metodi, da quelli di epilazione a quelli a strappo e, ancora di più, rispetto al rasoio. Potrai portare, in poche sedute, il pelo a non ricrescere più, e così non dovrai più occuparti di eliminare i peli superflui in alcun modo.

Allo stesso tempo, non correrai i rischi che si legano all’esecuzione di altre pratiche di depilazione domestiche, come quelli che si possono notare per la ceretta e per l’utilizzo degli epilatori elettrici, che se non usati correttamente possono provocare danni e follicoliti.


Come scegliere il tuo epilatore flash & go

Dopo aver capito per quali motivi utilizzare gli epilatori flash & go ora vediamo anche come scegliere quello più adatto a te. La prima domanda che dovrai farti sarà quella legata all’area di utilizzo.

Un epilatore di dimensioni medie sarà adatto soprattutto al corpo, come accade per le gambe o l’area bikini, mentre uno più piccolo sarà utilizzabile in modo particolare sul viso e magari sotto le ascelle.

Quindi, chiediti per quali funzionalità vorresti utilizzare il tuo epilatore, così da avere già le idee chiare. In secondo luogo, se vuoi utilizzare un epilatore di questo tipo su diverse regioni del corpo dovrai sceglierne uno nel quale sia regolabile la potenza.

Gli epilatori più piccoli e meno potenti, ovviamente, costeranno meno, e già con un prezzo intorno ai 60 euro potrai assicurarti un piccolo epilatore. Se, invece, hai bisogno di un dispositivo da utilizzare in più aree, o che si avvicini, a livello di prestazioni, a quelli professionali, allora il costo potrà andare dai 150 euro fino ai 500 euro in media.

Come rimuovere i peli superflui: ecco gli 8 Consigli

Rimuovere i peli superflui non è qualcosa di straordinariamente complicato, che si tratti di rasatura, creme per la depilazione, epilazione o ceretta. Ma ci sono alcuni piccoli consigli da seguire e alcuni da evitare durante l’epilazione. Scopriamo insieme quali sono.


1. Non esfoliare regolarmente

La prima regola quando si procede alla depilazione è l’esfoliazione. Si consiglia qualche giorno prima di esfoliare la zona di rasatura prima della depilazione, in modo da avere una pelle più liscia e facile da radere. La durata è di circa 2 settimane almeno, quindi potresti pensare di esfoliare la pelle più di una volta.

La stessa cosa vale anche per gli uomini che vogliono radersi la schiena, non dovrebbero dimenticare di esfoliare anche quella zona. Qualunque metodo scegliate di rimuovere i peli sulla schiena, che si tratti di un rasoio o ceretta o un epilatore, non dimenticate mai di esfoliare.


2. Peli incarniti

Dal momento che ho parlato dell’esfoliazione, ho pensato che avrei dovuto menzionare cosa potrebbe accadere quando non esfoliate prima la zona interessata.

I peli incarniti sono destinati ad apparire purtroppo, ecco perché dovresti prestare più attenzione prima di procedere alla depilazione.

Esistono due soluzioni per prevenire i peli incarniti, entrambi con ottimi risultati: esfoliazione con guanto di crine, che aiuta a stimolare la circolazione oppure uno scrub adatto per il corpo come ad esempio: lo scrub dell’Equilibra, oppure quello della PraNaturals contenenti olii che rimuovono delicatamente le cellule morte della pelle.


3. Peli troppo corti

Un altro consiglio da tenere in considerazone durante l’epilazione è avere i peli troppo corti. Questo vi creerà difficoltà con l’uso della cera, perchè non sarà in grado di rimuoverli dalla loro radice.

D’altra parte, non lasciate che il pelo sia anche troppo lungo, perchè vi farà molto male, e potrebbe farti rinunciare alla ceretta.

Di solito, si consiglia che la lunghezza corretta è tra 1/4 e 3/4 di lunghezza. Direi di lasciarlo crescere per circa 3 settimane e poi cercare di capire se raggiunge la lunghezza desiderata.


4. Epilare quando è troppo lungo

A differenza della ceretta, gli epilatori non richiedono troppe regole precise per la lunghezza del pelo. Fortunamente diversi brand hanno migliorato l’uso delle loro pinzette perchè possono rimuovere anche i peli più corti fino a 0,5 mm.
Il trucco durante l’epilazione non è farlo quando i peli sono troppo lunghi, anzi se sono troppo lunghi, usa un rifinitore.


5. Capire le basi della ceretta

Se sei un principiante è non hai mai utilizzato prima d’ora la ceretta, allora potrebbe essere importante per te capire prima come funziona la ceretta.
Se la cera è troppo calda, questo non solo ti brucerà la pelle ma può provocarti anche un’irritazione della pelle. Al contrario invece, se la cera è troppo fredda, non rimuoverà nulla. In commercio esistono diverse cere da quelle al caldo a quelle al freddo.

Verifica sempre la temperatura della cera prima di applicarla, solo per assicurarti che non sia troppo bollente.

6. Pelle tesa

Molte volte ci capita di tenere la pelle tesa quando dobbiamo depilare la zona interessata. Non sempre è valida questa mossa, soprattutto quando si applicano le creme depilatorie.

Tenere la pelle tesa durante il processo di depilazione può servire a ridurre il numero di peli incarniti e a ridurre leggermente il dolore in caso di epilazione e ceretta.


7. Lasciare troppo a lungo la crema depilatoria

Non dovresti mai lasciare la crema depilatoria sulla pelle più di quanto viene indicato nelle istruzioni. Molto probabilmente potrebbe provocare ustioni.

Segui sempre le istruzioni con precisione e potresti avere degli ottimi risultati senza l’uso di una lametta.


8. Utilizzo di una lama smussata

Una lametta/rasoio non è per sempre, bisogna cambiarla spesso per evitare tagli e peli incarniti. Oppure potresti pensare di cambiare la testina rimovibile.


Questi sono alcuni dei consigli da tenere in considerazione durante la fase di depilazione, prestate attenzioni ai piccoli dettagli per evitare di danneggiare la vostra pelle. Fateci sapere se avete altri consigli da mettere in pratica.

Luce pulsata sul mento: quali epilatori sono indicati

I peli superflui non riguardano solamente il corpo, ma spesso si estendono anche al viso. Tante donne devono affrontare, soprattutto per problemi ormonali, la problematica dei peli sul mento e vorrebbero poter eliminare questa difficoltà una volta per tutte.

Per questo considerano la luce pulsata sul mento come soluzione. Ovviamente, non tutti gli epilatori a luce pulsata sono uguali, e sarà necessario saper scegliere bene in modo da non fare un investimento destinato a fallire fin da subito.


Luce pulsata sul mento, perché può funzionare

La luce pulsata sul mento consentirebbe a molte donne di eliminare in modo definitivo la peluria in eccesso. Infatti, gli effetti dell’applicazione di questa tecnica durano talmente tanto da poter essere ritenuti definitivi e il sistema della luce pulsata è ottimo soprattutto per le zone più piccole, facili da trattare anche a casa.

L’eliminazione della peluria avviene attraverso l’impiego del sistema della fototermolisi selettiva che consente, con raggi luminosi che hanno lunghezze d’onda che variano dai 590 ai 1200 nanometri. Il raggio luminoso, trasformandosi in calore, consente di colpire il bulbo pilifero e di eliminare, alla radice, la ricrescita della peluria.


Luce pulsata sul mento, perché è indicata

La luce pulsata sul mento è indicata rispetto ad altre tecniche per alcuni motivi. Innanzitutto, perché altri sistemi di depilazione potrebbero non essere altrettanto efficaci e determinare, alla lunga, una ricrescita rilevante dei peli.

Con la luce pulsata, invece, il pelo viene indebolito notevolmente, fino a determinare il blocco della sua futura ricrescita. Inoltre, il mento, e il viso in generale, possono essere parti molto delicate, e spesso più soggette al dolore. La luce pulsata non provoca problemi sotto questo punto di vista, essendo totalmente indolore.

La luce pulsata sul mento, inoltre, elimina il rischio che si potrebbe correre con epilatori e cerette. Questi sistemi, infatti, possono determinare bruciature e graffi che potrebbero anche lasciare segni a lungo termine. La luce pulsata, invece, non ha questo tipo di conseguenze e consente, quindi, di godersi un viso completamente liscio fin dall’inizio.


Luce pulsata sul mento: quali epilatori scegliere

A questo punto sarà necessario capire come scegliere il giusto epilatore a luce pulsata per il mento. I fattori essenziali sono sicuramente due e comprendono:

1. Le dimensioni e la potenza della lampada a luce pulsata;
2. La forma dell’epilatore

Questo soprattutto se si pensa che il viso ha delle caratteristiche diverse rispetto al corpo. Per il mento, la lampada dovrebbe essere non troppo grande, e anche la sua potenza non dovrebbe essere eccessiva. Si dovrebbe poter scegliere un epilatore che abbia una luce per la quale si possa decidere e regolare la potenza.

Allo stesso modo, la forma dell’epilatore dovrà essere scelta con cura. Gli epilatori migliori per il mento, e il viso in generale, saranno quelli più piccoli, con un peso e dimensioni ridotte. Esistono, ad esempio, i classici epilatori a luce pulsata a forma di “pistola” che consentono un utilizzo anche solo con una mano e che sono facilmente direzionabili.


Luce pulsata per il mento: prezzi e fasce

Gli epilatori a luce pulsata dedicati al mento hanno fasce di prezzo differenti. Per chi abbia intenzione di usare la luce pulsata solamente per il mento e il viso si potrà scegliere anche un epilatore a luce pulsata che non sia potentissimo.

Per questo il prezzo potrà partire anche dai 60 euro, anche se il prezzo minimo, in media, sarà di 80 euro circa. Per quanto riguarda gli epilatori a luce pulsata di fascia media si potrà arrivare a 150 euro circa, mentre per chi cerchi un prodotto dalle prestazioni superiori si potrà arrivare ad un prezzo medio di 350 euro.

Test sui rasoi elettrici: elenco dei migliori 2020

Sei interessato al test di rasoi elettrici 2020? In questo articolo ti mostreremo i migliori modelli selezionati dalle testate autorevoli. Molte di esse sono state fondate sui sondaggi dai consumatori svizzeri e non solo. L’elenco comprenderà anche gli aspetti estetici e tecnici.

Al di là che tu stia cercando il miglior rasoio elettrico per uomo o per donna, in questa guida potrai notare una classifica basata sulla marca, il modello esatto e chiaramente un punteggio totale assegnato in base alla qualità complessiva e il rapporto tra prezzo e performance.

Test sui rasoi elettrici: il punteggio in ordine di pertinenza

A rilasciare pubblici i test sui rasoi elettrici per l’anno 2020 è stato il laboratorio Il Salvagente, la cui finalità è quella di aiutare i consumatori finali a decretare il miglior strumento per rasare o tagliare i peli.

Il punteggio massimo ottenuto è stato pari a 5.3 da due brand molto noti quali Panasonic e Braun. Entrambi selezionati e premiati per l’autonomia (circa un’ora e mezza), per l’aspetto estetico e professionale, ma soprattutto per la rasatura decisamente ottimale.

Marca             Modello                       Punteggio

  1. Panasonic ES-LT4N-S803           5.3
  2. Braun             Serie 9 9385                       5.3
  3. Philips             Serie 9000 S9711/31           5.2
  4. Panasonic ES-LV9Q-S803 Wet& Dry 5.2
  5. Philips             Serie 3000 S3510/06           5.0
  6. Braun             Serie 3 – 3020s           4.9
  7. Remington XF9000 – F9                       4.9
  8. Remington R9 Ultimate XR1570           4.9
  9. Miostar Shave 410 Rasierer           4.6
  10. Miostar Shave 108                     4.5

La differenza tra il modello Panasonic ES-LT4N-S803 e quello Braun Serie 9 9385 è il costo. Il primo accessorio costa 120€ contro i 320€ del secondo.

Un rasoio adatto alle tue esigenze

Se ti stessi chiedendo quanto dura un rasoio elettrico o qual è quello giusto per le tue esigenze, in primis potremmo dirti che i primi due sarebbero i migliori. Ma se il tuo budget fosse più ristretto, non escluderemmo il terzo o il sesto.

Qualora volessi spendere ancora meno e il tipo di uomo che si accorcia o ritocca la barba due volte a settimana (e non abitualmente, come per esempio ogni giorno), allora potresti valutare il modello quarto in classifica.

Ti sei già fatto un’idea dopo aver visto i test sui rasoi elettrici 2020?

Come fare una depilazione intima uomo, tutti i consigli

Vuoi fare una depilazione intima per uomo ma non sai come fare? Negli ultimi anni il genere maschile è sempre più intento e propenso (sia per igiene che un fattore estetico) a togliere ogni pelo presente sul suo corpo. Lo vuoi per davvero? Allora attieniti a qualche consiglio.

Prima di chiederti quale crema o accessorio utilizzare per la depilazione intima maschile, ci sono alcune premesse importanti affinché tu non possa compiere danni. Sei davvero intenzionato a rimuovere i peli dal pube o da ogni parte intima? L’unico senso (oltre quello estetico) è per favorire l’assenza di cattivo odore.

Tutti i consigli utili su come fare una depilazione intima uomo

Se per te è la prima volta, ti suggeriamo di leggere la guida completa sugli epilatori e in un successivo momento di decidere se proseguire con la depilazione intima oppure evitarla. In ogni caso, ecco gli step che dovresti seguire affinché tu possa rendere pulite le parti intime.

Naturalmente in questa guida ti elencheremo gli strumenti e accessori più idonei qualora stessi ricorrendo ad una epilazione faidate.

1.Gli accessori giusti

Come immaginerai per la depilazione intima non potrai continuare ad utilizzare il tuo accessorio con le lamette per il viso. Per questo motivo dovrai ricorrere o ad uno tra i migliori rasoi elettrici oppure un regolabarba.

Tali soluzioni sono appropriate affinché tu possa evitare di lacerare il tuo volto.

Offerta
Gillette Fusion5 Proglide, Confezione da 10 Lame di Ricambio + 1 Rasoio
  • Il rasoio da uomo con tecnologia FlexBall che si adatta ai contorni del viso, catturando praticamente ogni pelo

2.Usa un trimmer elettrico per accorciare i peli

Prima di rimuovere definitivamente i peli dalla tua zona intima, dovrai utilizzare un trimmer elettrico che ti consenta di poterli accorciare. Solamente dopo potrai compiere una rasatura completa.

GHB Tagliacapelli Elettrico Rasoio Set Clipper Capelli, Regolabarba Trimmer Lama in Ceramica, Barba...
  • 💇【Doppia funzione】Il tagliacapelli uomo professionale GHB è perfetto sia per tagliare la barba che i capelli. Può essere usato da uomini, bambini, anziani e anche per regolare la lunghezza...

3.Una doccia calda è importante

L’obiettivo è quello di aprire i pori e prepararli allo stesso tempo ad una rasatura più efficace. Il primo step è quello di utilizzare l’acqua calda in modo tale che i peli siano più “rilassati” non più rigidi.

Non di meno sarà essenziale lavare bene la zona in cui radere. Un pelo rilassato ti agevolerà durante la rimozione e taglio.

4.Usa un olio da barba

Lascia perdere la schiuma da barba, piuttosto utilizza un olio da barba per ammorbidire il pelo e facilitare la rasatura. In questo passaggio dovrai procedere con cautela, proprio perché i peli saranno più scivolosi.

Offerta
VINCITORE 2020* ● Olio da barba "ORIGINAL" di Camden Barbershop Company ● cura per la barba...
  • ✅ PER UNA BARBA CURATA E MORBIDA: Il nostro olio da barba serve a trattare la barba secca e ispida, lasciandola morbida e splendente. L'olio dà alla barba un profumo fresco e gradevole. Inoltre...

5.Risciacqua con acqua fredda

Hai terminato la tua depilazione intima? Adesso è il momento di riasciacquarti con acqua fredda. Ciò ti consentirà di richiudere i pori ed evitare che i tuoi peli incarniscono. Infine dovrai servirti di un balsamo dopobarba e una lozione lisciante e rinfrescante.

Il balsamo ti aiuterà a rinfrescare la cute, mentre la lozione manterrà un rivestimento cutaneo più liscio e contrasterà lo sviluppo di eventuali batteri, infezioni e cattivi odori.

Offerta
VINCITORE 2020* ● Balsamo/cera per la barba "Original" di Camden Barbershop Company ● cura...
  • ✅ PER UNA BARBA CURATA E MORBIDA: Il nostro balsamo da barba rinfresca i capelli secchi e ispidi della barba. Inoltre ammorbidisce, dona lucentezza e da un profumo fresco e maschile alla barba....

Januhairy, l’iniziativa che vieta la depilazione femminile

Nel 2018 la rappresentante di un gruppo femminile, Laura Jackson, ha dato vita a Januhairy. Una iniziativa nata per una campagna di sensibilizzazione, il cui scopo è quello di dimostrare al mondo intero, che una donna vale anche senza che sia depilata.

L’intento di Jackson sarebbe quello di eliminare definitivamente ogni attrezzo che consentirebbe di rimuovere i peli dal proprio corpo, ciò significherebbe abbandonare rasoi elettrici e perfino i migliori epilatori per donna. Ma cosa ne penserà il resto del gruppo femminile?


Januhairy, contro la depilazione: come procede la campagna?

La campagna denominata Januhairy avrà anche un secondo scopo, oltre a valorizzare una donna “al naturale”, l’ulteriore vantaggio sarà quello di agevolare l’impatto ambientale. Infatti con l’abolizione di rasoi usa e getta, si diminuirà perfino la plastica.

Chi aderirà all’iniziativa a sua volta contribuirà alla crescita di TreeSisters, nonché una associazione nata negli Stati Uniti d’America per tutelare la natura. Il motto di questa no-profit sembra essere piuttosto chiaro: “Fai crescere i tuoi peli per ripulire l’aria“.

Fin da subito le sostenitrici delle donne al naturale e piene di peli, non hanno fatto altro che postare sui social network le loro parti decisamente “folte”.


Non depilarsi migliora l’autostima, perché?

La campagna di sensibilizzazione Januhairy, secondo la sostenitrice più affiatata, nonché la leader Laura Jackson, nel momento in cui una donna non si depila ma attrae fisicamente, per lei è una vittoria a ciel sereno, e ciò non fa altro che aumentare l’autostima.

Sempre secondo chi aderisce all’iniziativa, i due motivi legati all’autostima e al rispetto per l’ambiente, potrebbero essere sufficienti per dire addio a rasoi ed epilatori. Nel cerchio non sono incluse solamente le donne, bensì anche uomini e ragazzi.

Ebbene sì, rispetto a tantissimi anni fa, anche gli uomini si dedicano maggiormente al loro aspetto estetico, concentrandosi su trattamenti di bellezza quali depilazione e rimozione di sopracciglia.


L’iniziativa Januhairy 2020 promossa sui social network

Come annunciato precedentemente, non poteva mancare sui social network la diffusione dell’hashtag #januhairy2020, per invogliare le donne (e non solo) a mostrare il proprio valore senza la necessità di ricorrere a strumenti depilatori.

A sostenere l’ambiente non poteva mancare anche Greta Thunberg, che ha partecipato all’iniziativa sostenendo che… “Viviamo l’inizio di una estinzione di massa e il nostro clima si rompendo ma possiamo ancora ripararlo, tu puoi ancora ripararlo”.

Quando il rasoio elettrico conviene più della lametta?

Stai pensando se conviene un rasoio elettrico o una lametta tradizionale? La risposta è assolutamente soggettiva ed è in base al tuo tipo di barba e alla tua pelle. Infatti dovrai accertarti se il tuo viso è delicato o meno.

Quello che possiamo dirti con certezza è che i migliori rasoi elettrici in commercio sono adatti a qualsiasi tipologia di pelle o barba. Viceversa, la lametta potrebbe non essere idonea per cute delicata o in presenza di infezioni.

Quando usare il rasoio elettrico: conviene davvero?

Partiamo dal concetto che ti abbiamo espresso precedentemente, il rasoio elettrico conviene per tutti i tipi di pelle, soprattutto per quelli delicate. Qualora avessi una barba molto dura, la soluzione migliore è ricorrere alla lametta, in modo tale da rimuovere anche i peli più difficili.

Vediamo i vantaggi e svantaggi tra rasoi elettrici e lamette:

Rasoio elettrico vantaggiRasoio elettrico svantaggi
Rade più velocementeSe con bassa potenza, riscalda e crea arrossamento
Maneggevoli e facili da trasportareQuelli a batteria è più semplice che non ti facciano completare il lavoro
Non devi usare schiuma da barbaCi sono zone più complesse da trattare
Nessun pelo incarnito (sottopelle)Fanno molto rumore
Lametta vantaggiLametta svantaggi
Più precisaPiù tempo da investire per una maggiore precisione
Dura molto più a lungoDurante la ricrescita si rischia di incarnire i peli
Semplice da usareUsare la schiuma o proteggere la cute con alcune lozioni (sia prima che dopo il trattamento)

Orari per il rasoio elettrico: quando conviene?

In realtà per quanto riguarda l’uso del rasoio elettrico non vi è un massimo di tempo o miglior orario, caso contrario con le lamette. Quest’ultime sono consigliate di mattina (al risveglio) poiché i capillari sanguigni sono molto chiusi e il sangue scorrerà più lentamente.

Questo processo e abitudine ridurrà la possibilità di affiggere tagli e graffi sul viso. Dopo aver letto se il rasoio elettrico conviene o meno, hai già deciso con quale ti accorcerai o rimuoverai la barba?

Ustioni e scottature da depilazione laser, rimedi e come evitarle

Le depilazioni laser sono sempre più richieste sia dalle donne che dagli uomini. Ma ti sei mai chiesto se quest’ultime potessero portare ustioni e scottature irreparabili? In realtà si, ma solamente se a farlo non è una professionista o se magari è decisamente poco attenta.

Non a caso nel corso degli anni vi sono susseguite diverse accuse contro alcune estetiste che a quanto pare non avrebbero svolto un buon lavoro. In situazioni più gravi le lesioni provocate alla pelle sarebbero state così gravi da costringere il cliente a ricorrere ad un chirurgo plastico.

La depilazione laser provoca davvero ustioni e scottature?

Le ustioni e scottature da depilazione laser si verificano solamente qualora non vengano apportati i giusti accorgimenti. Per natura il raggio laser è innocuo in quanto l’onda elettromagnetica lavora ad una intensità molto bassa.

In realtà l’estetista potrebbe ricorrere a degli errori che andranno evitati affinché tu non possa bruciarti. Ecco qualche esempio:

  1. Non applicare alcuna apparecchiatura di raffreddamento per evitare una lesione alla pelle;
  2. Sbagliare il fototipo di un individuo. Non tutti abbiamo la stessa carnagione di pelle, per questo motivo per ognuna vi spetterà un trattamento differente.
  3. Mantenere la pistola o il manipolo per rimuovere i peli con il laser troppo a lungo, potrebbe causare una ustione.

Nel caso in cui notassi una delle suddette disattenzioni ti suggeriamo di farlo presente all’estetista, nonostante immaginiamo quanto possa essere spiacevole.

 Rimedi per le ustioni da depilazione laser

Le ustioni e le scottature possono essere di diversi gradi, dal primo (quella più bassa) per poi arrivare a terza e superiori in cui sarà essenziale agire fin da subito. Il primo consulto sarà quello di un dermatologo o medico di base di fiducia.

Sicuramente tra i rimedi dopo una bruciatura, quello fai – da – te potrebbe essere l’applicazione dell’ALOE o di una crema riparatrice e ristrutturante per la propria pelle.

Tra le prime sensazioni (in caso di ustione) sentirai un forte bruciore sulla parte trattata e successivamente appariranno delle macchie rosse e solo dopo qualche giorno (successive al trattamento curativo) diventeranno di colore scuro.

Cosa fare dopo aver percepito la lesione alla pelle

Sia chiaro, rimuovere i peli dalla pelle è assolutamente sicuro, salvo i cui in cui la professionista o l’estetista commetta errori. In caso di irritazione, macchie o bruciori, il suggerimento è quello di non aspettare e consultare immediatamente il centro in cui si è stati e anche un medico specializzato.

Dopo aver appurato il problema, qualora si trattasse da ustione da depilazione laser non essere superficiale e denuncia chi ti ha arrecato il danno. Esistono casi di gente a cui è stato sfigurato il viso, scottature di primo grado e altre scottature poco piacevoli.

Non di meno ti verrà pagata una somma di denaro in base ai danni realmente effettuati. Basti pensare che a Dublino, una giovane ragazza ricevette ben 13mila sterline (compreso il rimborso dei soldi per la depilazione) per la scottatura causata dall’estetista.